SiteGround web hosting Joomla Templates



Missione telematica

nel Mondo


Cercate il Regno di Dio,

il resto vi sarà dato in più.

Andate per tutto il Mondo

e predicate il Vangelo

ad ogni creatura.

(Mc 16,15)





P a c e   e   S e r e n i t à

a   te

L e t t o r e

_______________


L'Anno della Misericordia

presto terminerà !

_______________



Viviamo tutti

in un tempo difficile,

l'intera società globale

è già compromessa!


Non si può rimanere

insensibili

alla Chiamata della

Santissima Madre Celeste,

che desidera essere aiutata

per salvare il Mondo !


Senza grande impegno,

ma con un po' di

Buona Volontà,

puoi collaborare anche tu

alla Sua grande Missione.


Se ti senti ispirato

ad aiutare

la Madre Celeste,

per arginare il 'male'

che sta sempre più

invadendo il Mondo,

chiamaci

o invia una tua e-mail,

ti chiameremo noi!


Urge diffondere la

Preghiera del Santo Rosario


Domani ...

potrà essere già tardi.


Coraggio, Lei ti attende !


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.





____________________________________ 



  

Gesù, vero Dio e vero Uomo, Redentore del Mondo. 
______________________________________________

 


Il

Movimento Laico di Preghiera

 

Beato Bartolo Longo

 

invita alla meditazione

e alla Preghiera

per aiutare il Mondo

a non entrare nel baratro

in cui

sta precipitando !


Si può richiedere la

Preghiera

per salvare l'Italia e l'Europa

inviando una e-mail

all'indirizzo indicato più avanti.


______________________________________________-



Introduzione


Prima di visitare i vari link di questo Sito, che trattano i valori dell’Etica, della Fede e della Tradizione Cristiana, desideriamo proporre un Progetto Mariano, oggi più che mai necessario, per la propria salvezza e per quella del Popolo di Dio:

LA CONSACRAZIONE

AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA.



La Vergine Santissima Maria invita i Suoi figli a Pregare il Santo Rosario e a consacrarsi al Suo Cuore Immacolato.

Solo la Madre di Cristo Gesù, la Madre Nostra Celeste, ci potrà proteggere da ogni ‘insidia’, da ogni pericolo e condurci alla Salvezza Eterna.

Cristo, mediante la Preghiera del Padre Nostro, insegnò ad invocare Dio Padre ed adempiere alla Sua Divina Volontà.

Per evitare il Supremo Giudizio finale, occorre rispettare i Comandamenti, essere pentiti e confessati, per potersi accostare con zelo ai Divini Sacramenti della Penitenza e della Santa Eucaristia; solo in tali condizioni potremo sperare nella Divina Misericordia, meritare l'Aiuto Divino per essere introdotti nel Gaudio della Vita Eterna. 

Molti sono i chiamati, ma pochi gli eletti.

PREGHIAMO AFFINCHÉ GLI UOMINI CREDANO E CORREGGANO LA LORO CONDOTTA... (abbandonando l’orgoglio e la presunzione, riconoscendo che Dio non è morto, ma che Egli è più che mai Vivo, in mezzo a noi, anche se amareggiato o, forse, anche in collera, perché il Suo popolo si è rivoltato contro di Lui, adorando gli ‘idoli’ di questo mondo).


 


Il Regno dei Cieli è aperto a tutti, ma,

come accade per la rete gettata nel mare,

una cernita finale è inevitabile.

S’è indurito infatti il cuore di questo popolo:

sono diventati duri di orecchi;

e hanno serrato gli occhi

in modo da non vedere con gli occhi,

non sentire con le orecchie,

non comprendere con il cuore

e convertirsi,

e allora li avrei guariti.

(Mt 13,15-53)


 


Liberiamoci, quindi, dalla moda degli ‘idoli’, dalla vita comoda ed lussuriosa, dal benessere e dal divertimento incondizionato; adottiamo l’umiltà, la povertà di spirito. Accettiamo la via della Croce, seguendo la Beata Vergine Maria, Che sarà la nostra Guida sicura, come progettato da Dio, sin dall'inizio della Creazione.

Solo così cadrà il ‘velo’ dagli occhi e sarà tolto il torpore dalla mente. Una coscienza libera saprà riconoscere la bellezza della natura, la grandezza e l'estensione del Regno di Dio; ad essa sarà rivelato il ruolo che gli compete ed il posto che occupa nel Suo Regno.

Cristo Gesù, Nostro Re e Redentore, ha permesso a Sua Madre, la Santissima Vergine Maria, di essere lo Strumento con cui il Suo popolo può contribuire al compimento del Suo Regno.

Prendiamo con fiducia la Sua mano e Lei, per la via migliore, ci condurrà verso la salvezza, a Cristo Gesù, nella Luce dell'Eternità.

Preghiamo il Santo Rosario e, come suggeriva il Beato Bartolo Longo, non lo deponiamo finché non saremo liberi e puri per essere degni figli di Dio.

Nessuno potrà rubarci o distruggere il tesoro della nostra anima, che avremo costruito con la perseverante Preghiera e con l’alimento della Fede.

Se preghiamo il Santo Rosario, otterremo la serenità e, cancellando i cattivi pensieri, riceveremo il  meritato aiuto, per ottenere le Grazie Divine.

Se molte persone pregano sufficienti Rosari, milioni di cattivi pensieri possono essere cancellati, così la bilancia della nostra vita può essere spostata dal male al bene.

Una grande comunità o nazione, così trasformata, può salvare il Mondo intero.

Molti si sono già attivati in questo cammino, ma i Rosari sono tenuti in mani malferme; le parole delle preghiere sono mormorate timorose ed espresse quasi meccanicamente, senza devozione e calore; le meditazioni sono monotone, fatte senza preparazione e da menti improvvisate ed inesperte; le sequenze liturgiche sono manifestazioni prive di zelo.

Occorre approfondire con vera ed umile volontà il cammino spirituale, con una adeguata preparazione alla Preghiera, quella del cuore, oltre che della mente. Sarà così che il Rosario riuscirà a scorrere tra le dita in maniera devota e sublime, magnificata dalla Presenza della Santissima Madre Celeste, Che potenzierà la nostra Preghiera, per farla salire fermamente al Cielo e far ricevere le Grazie da Dio.

Il nostro obiettivo è anche quello di adoperarci per dare ai nostri discendenti una eredità spirituale, per far fronte alle ultime battaglie con cui Lucifero fragellerà il Mondo e l’intera umanità, in cui regna e domina l’arrivismo, il potere, il successo materiale, l'egoismo per la conquista delle cose effimere.

Per questo la Madre Celeste esorta tutti, i singoli cuori, le famiglie e le comunità, a ritornare a Dio attraverso la Preghiera, il Santo Rosario, l'Adorazione Eucaristica, rispettando l'Altare, il Santo Tabernacolo e tutto ciò che è Sacro.

Gli uomini non sanno e non possono capire come avviene e cosa produce l’effetto della Preghiera, della Devozione, dell'Adorazione, poiché sono incapaci di comprendere la Mente ed il Grande Mistero di Dio.

La Beata Vergine Maria indica quale è la porta stretta, ma necessaria per arrivare a Dio. Una volta attraversata questa porta stretta, si incontrerà la vera via che è Cristo, la vera Luce, che è Verità e Vita.

Attraverso Lei venne al mondo Gesù e, attraverso Lei, tutti devono arrivare a Gesù, nostro Redentore.

La Madre di Dio ci tende le Sue braccia. Lasciamo che Lei prenda il nostro cuore e lo deponga ai piedi del Suo Divin Figlio Gesù.

Ella aspetta la nostra risposta.


 

N.B. Il Movimento di Preghiera Beato Bartolo Longo, per una migliore preparazione spirituale, ha reso disponibili vari libretti formativi e di preghiera, tra i quali IL SANTO ROSARIO MEDITATO,  LA CONSACRAZIONE AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA, LA MADONNA DEL SUFFRAGIO E LE ANIME DEL PURGATORIO. Sono anche importanti i vari libretti per la preparazione dei bambini alla Preghiera, quelli dedicati ai giovani e alle famiglie - vedi la recensione sui vari contenuti nel ns. link, cliccando I LIBRI DEL MOVIMENTO -. Inoltre, sono disponibili Circolari di vario genere, con Preghiere, Novene, Commenti al Vangelo Storico, ecc. .

Il Movimento di Preghiera BBL è presente in varie città d'Italia ed è diffuso anche all'Estero. Si può comunicare la propria adesione, per partecipare alla Cordata Mariana di Preghiera, inviando una semplice e-mail, corredata del proprio indirizzo, al Movimento Laico di Preghiera BBL:

     Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.      






Ripeterò, finché avrò fiato, queste parole:

Ti saluto, o Maria, piena di Grazia,

il Signore è con Te,

Tu sei la Benedetta fra tutte le donne

e benedetto il frutto del grembo Tuo

Gesù . . .

saran le ultime che mormorerà il mio labbro di morte,

quando Tu stessa, corteggiata dagli Angeli santi,

secondo che hai promesso ai devoti del Tuo Rosario,

accoglierai tra le Tue mani quest'anima

e la presenterai al Tuo Figliolo Divino,

per celebrare in eterno le glorie Tue

ed i trionfi di Lui,

Redentore immortale per tutti i Secoli.

Così sia.


( Dai Quindici Sabati del Beato Bartolo Longo)

- vedi pagina I LIBRI DEL MOVIMENTO -



 

 

La Missione del

Movimento di Preghiera

 

« Se qualcuno vuol venire dietro a Me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e Mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa Mia e del Vangelo, la salverà. Infatti quale vantaggio c’è che un uomo guadagni il Mondo intero e perda la propria vita? Che cosa potrebbe dare un uomo in cambio della propria vita? Chi si vergognerà di Me e delle Mie Parole davanti a questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell’Uomo si vergognerà di lui, quando verrà nella Gloria del Padre Suo con gli Angeli Santi ». (Mc 8,34-9,1)



Sulle orme del Beato...

l'Avv. Bartolo Longo,

il fondatore della Città,

delle Opere

e del Santuario di Pompei.


L'Avv. Bartolo Longo, è nato a Latiano (Brindisi) Italy ...

fu accolto ed ispirato nella valle di Pompei (Napoli) Italy.





Una completa ed originale edizione sulla vita del Beato Bartolo Longo.

Vedi recensione nel nostro link L/1 - I LIBRI DEL MOVIMENTO -

 

 

 

 

La nuova Immaginetta del Beato Bartolo Longo,

con nel retro la particolare Preghiera di Intercessione.

Una raffinata produzione, di grande pregio artistico ed editoriale,

con merletto traforato, per la gioia dei devoti,

la soddisfazione dei cultori e collezionisti.

Per richieste: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.




Nella valle cinèfrea di Pompei, l’Avv. Bartolo Longo, "il laico che ha vissuto totalmente il suo impegno ecclesiale" -Papa Giovanni Paolo II-, ispirato ed aiutato dalla Santissima Vergine Maria, ha fondato le Opere di Carità ed il Santuario a Lei dedicato, rispettando “la tradizione, che non è culto delle ceneri, bensì custodia del fuoco”, che è il sacro simbolo della Fede, come sosteneva Gustav Malher.


Il Movimento Laico, così come volle e fece il Beato Bartolo Longo, continua la  sua Missione, divulgando la Devozione alla Regina del Santo Rosario (AD JESUM PER MARIAM) e promuovendo varie iniziative di  Carità. I vari programmi di formazione spirituale, per costruire le basi su cui poggeranno le colonne  delle  Virtù Teologali -Fede, Speranza e Carità-, sono esposti nei diversi link di questo sito.

"Il Rosario è nella Chiesa Cattolica la Preghiera sovranamente unificatrice. Riunisce in un punto, in un pensiero, in un affetto, in una parola, genti diverse per condizione, per età, per nazione, per favella. Tutti contemporaneamente in un sol linguaggio dicono: Ti saluto, o Maria, piena di Grazia, Tui sei benedetta fra tutte le donne." (Bartolo Longo)


Tra le varie iniziative delle Attività Umanitarie del Movimento,  importanti  sono gli impegni sostenuti per la costruzione di una nuova Scuola Cattolica in Tamil Nadu  e, sempre in India, per l'istituzione dell'Orfanotrofio "Casa della Divina Misericordia Beato Bartolo Longo", che già accoglie orfani e bambini abbandonati (vedi nel Settore G -ATTIVITA' UMANITARIE- del nostro sito).


<<Non basta sapere, bisogna anche applicare;

non basta volere, bisogna anche fare>>.

- Goethe -






Sua Santità Jorge Mario Bergoglio

Il Sommo Pontefice

Papa Francesco






L'abbraccio della Santa Madre Chiesa







Visita anche la pagina con la

CRONOLOGIA DEGLI ULTIMI PAPI


Cronologia degli ultimi Papi

e la

Preghiera per la salvezza

della Santa Madre Chiesa









"Dovunque il guardo giro,

Immenso Dio Ti vedo:

nell'Opre Tue Ti ammiro,

Ti riconosco in me".

Metastasio










Il comando di Nostro Signore è stato ed è: «Andate dunque in tutto il mondo, predicate il Vangelo ad ogni creatura e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato (Mt. 28, 19-20)». «Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato (Mc. 16, 16)».

 

«È venuto ormai il tempo, e il Vaticano II ne ha inaugurato appunto la stagione, di un dialogo aperto e senza preconcetti che riapra le porte per un serio e fecondo incontro.». “Dialogo” che dovrebbe superare l’«incomunicabilità» che «lungo i secoli della modernità» si è venuta a determinare «tra la Chiesa e la cultura d’ispirazione cristiana, da una parte, e la cultura moderna d’impronta illuminista, dall’altra». “Dialogo”, dunque, che dovrebbe avere per oggetto «la realtà… della Fede, che si richiama alla predicazione e alla Figura di Gesù».

 

«Se non fossi venuto e non avessi parlato loro, non avrebbero alcun peccato; ma ora non hanno scusa per il loro peccato. … Se non avessi fatto in mezzo a loro opere, che nessun altro mai ha fatto, non avrebbero alcun peccato; ora invece hanno visto e hanno odiato me e il Padre Mio (Gv. 15, 22 e 24).»

 

«Dice infatti la Scrittura: “Chiunque crede in Lui non sarà deluso”. Poiché non c'è distinzione fra Giudeo e Greco, dato che Lui stesso è il Signore di tutti, ricco verso tutti quelli che l'invocano. Infatti: “Chiunque invocherà il Nome del Signore sarà salvato”. Ora, come potranno invocarLo senza aver prima creduto in Lui? (Rm. 10, 11-14)»; …

 

Alla luce dell’ortodossìa teologica, molte attuali accondiscendenze catechistiche, ecclesiastiche e liturgiche appaiono in netto contrasto con la Dottrina Eterna della Chiesa Universale.

Il Magistero della Chiesa Cattolica, fondata da Gesù Cristo, segue il Vangelo Storico per elargire, attraverso i Sacramenti, le Grazie Santificanti, indispensabili per la Salvezza di tutto il Popolo di Dio.





"Io sono la Luce del Mondo;

chi segue Me,

non camminerà nelle tenebre,

ma avrà la Luce della Vita"

(Gv 8,12)




Purtroppo, anche se

"la Luce splende nelle tenebre,

le tenebre non l'hanno accolta"!

 

(cfr.: Gv 1,5)








Veni, Sancte Spiritus !






Riflessioni catechesiche



“Gli uomini non sono puniti per le loro colpe, ma dalle loro colpe” (E. Hubbard).

"La cosa più importante della vita non è tanto dove stiamo, ma in quale direzione stiamo andando" (Oliver Holmes).

”Verrà una Donna tutta splendente, tutta piena di Paradiso e dal Suo grembo purissimo spunterà, come Germoglio, il Salvatore”.

“Verrà Mio Figlio tra voi, verrà per voi. AccoglieteLo, amateLo, ascoltateLo. In Lui e grazie a Lui, sarete perdonati”.

Egli, nella pienezza dei tempi, si è fatto Uomo, si è fatto Maestro di Verità e di Vita, si è fatto Redentore e, compiuta la Sua Missione, ha riaperto il Cielo entrando nella Gloria, assicurandoci e dicendoci che: “Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del Mondo”(Mt 28,20).






Dagli Atti degli Apostoli leggiamo il racconto dell'incontro che Paolo fece con Gesù: «Saulo frattanto, sempre fremente minaccia di strage contro i discepoli del Signore, si presentò al sommo sacerdote e gli chiese lettere per le sinagoghe di Damasco, al fine di essere autorizzato a condurre in catene a Gerusalemme uomini e donne, seguaci della dottrina di Cristo, che avesse trovati. E avvenne che, mentre era in viaggio e stava per avvicinarsi a Damasco, all'improvviso lo avvolse una Luce dal Cielo e cadendo a terra udì una voce che gli diceva: "Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?". Rispose: "Chi sei, o Signore?". E la voce: "Io sono Gesù, che tu perseguiti! Orsù, alzati ed entra nella città e ti sarà detto ciò che devi fare". Gli uomini che facevano il cammino con lui si erano fermati ammutoliti, sentendo la voce ma non vedendo nessuno. Saulo si alzò da terra ma, aperti gli occhi, non vedeva nulla. Così, guidandolo per mano, lo condussero a Damasco, dove rimase tre giorni senza vedere e senza prendere né cibo né bevanda» (At 9,1-9).

Gesù rivela che il male fatto ai cristiani viene compiuto contro Lui: "… perché mi perseguiti?".

L'uomo di oggi è come Paolo caduto da cavallo, non vede nulla se non una realtà colorata secondo le proprie inclinazioni o corruzioni.

Chi è presuntuoso e troppo sicuro di sé cade da cavallo… rimane accecato se non cerca Gesù e non chiede la guarigione.


Accogliamo l'appassionato invito

di San Paolo Apostolo:


“VI SUPPLICHIAMO

IN NOME DI CRISTO:

LASCIATEVI TUTTI

RICONCILIARE CON DIO.”

(2 Cor 5,20)









Il Grande Mistero di Dio

Che è sceso dal Suo Cielo

per entrare nella nostra carne...

Papa Benedetto XVI -9 Gennaio 2013-





Gloria  a  Dio

nell'Alto dei Cieli . . .



. . . e Pace in Terra

agli   Uomini   di

B u o n a    V o l o n t à




 

Raccolti


 

Raccolti,

in silenzio,

prostrati

adoriamo

il Santo Mistero

di Vite Perfette,

che s'erge solenne.

Lucente modello!

 


Antonia Chimenti,

Toronto, Santo Natale 2012



____________________________________







Gloria al Padre

e al Figlio

e allo Spirito Santo







 

 Un tempo

quasi tutti i Cristiani

erano Missionari,

oggi

sembra che solo i Missionari

siano Cristiani.


 

Oggi molti sono in cerca della Fede, che non poggia più su stanche formule ripetitive di contenuti, di celebrazioni, di incontri teologici, ma su la forza della convincente testimonianza della Verità, che produce le vere ragioni del credere.

Paolo VI affermava che il mondo di oggi non ascolta più volentieri i maestri, ma ascolta i testimoni e, se ascolta i maestri, è perché essi sono testimoni (Evangelii nuntiandi, 41).

Per questo oggi il mondo ha fame di testimoni, ne sente un bisogno vitale, poiché ricerca coerenza, lealtà e giustizia.

La sfida, pertanto, è quella di poter coniugare con intelligenza le ragioni del cuore, sostenute con la convincente credibilità della propria vita, evidenziando il valore della personale testimonianza, vissuta con coerente Fede.

La forza della Fede è la gioia di aver incontrato la Persona viva di Gesù Cristo, Che cambia e trasforma la nostra vita.

 

Occorre, quindi, uscire dal torpore della pigrizia e dell’abitudine, per armarsi di coraggio, per risvegliare la forza della Fede, affinché si propaghi nel mondo il Messaggio di Cristo.

La Fede è necessaria, è la cosa più preziosa della vita, è la risposta alla Parola di Dio,  è la Salvezza dell’uomo.

La Fede è il principio della vita, è la fonte della serenità, è il dono della pace, poiché in Essa si nasconde il conforto della Vitalità Divina.

La Fede è Luce. La Fede è Verità. La Fede è Vita.


La Fede si alimenta con la Preghiera.

La difficoltà sta nel cominciare a pregare. Più il cuore e la mente si apre alla volontà di pregare e più si riceve la pace, la serenità interiore e la Luce Divina.

<<Sii felice di pregare… cerca di pregare e sforzati di pregare spesso, nel corso della tua giornata. La Preghiera allarga il cuore, fino a renderlo capace di contenere il Dono di Dio.>>

E’ con la Preghiera che si ottiene la forza per superare ogni debolezza umana, per vincere le insidie del maligno, per superare tutte le altre avversità.

Le Preghiera non è solamente il respiro dell’anima, ma è anche l’oasi di pace in cui possiamo attingere l’acqua che alimenta la nostra vita spirituale e che trasforma la nostra esistenza. E’ così che Dio ci attira verso di Sé, ci fa salire il Monte della Santità, affinché siamo sempre più vicini a Lui, offrendoci lungo il cammino luci e consolazioni (cfr 2 Cor 12, 1).


Come pregare?

Una domanda che molti si pongono e che quando  fu posta a Madre Teresa di Calcutta lei così rispose <<Pregando! Se pregate di più, pregherete sempre meglio>>.

Pregare non è chiedere. Pregare è mettersi nelle Mani di Dio, accettare la Sua Santa Volontà, mettersi a Sua disposizione ed ascoltare la Sua Voce in fondo al cuore.

Pregare con generosità non basta: occorre pregare con devozione, con fervore e pietà religiosa.

Bisogna pregare con perseveranza e con vero amore.

Quando pregate, è a Lui che voi parlate: fatelo con infinito rispetto e fiducia.

Le nostre preghiere, che passano soprattutto attraverso la bocca, dovrebbero essere parole ardenti di fuoco, sgorgate dalla fornace di un cuore che deborda di Amore.

Per pregare, aiutatevi con tutti i vostri sensi. Non distraetevi, cercate il silenzio. Fate attenzione soprattutto al modo con cui vi inginocchiate, a come tenete le mani giunte o quando passate innanzi al Santo Tabernacolo.

Prendete dell’Acqua Santa ed utilizzate Immagini Sacre per elevare il vostro spirito verso Dio. Se pregate, avrete un cuore puro, avrete Dio in voi e allora vi amerete gli uni gli altri. (Agnese Gonxha Bojaxhiu).

E’ così che Madre Teresa insegnava a pregare, poiché per lei non vi è supplica o devozione a Dio se non si attua con umiltà, prima interiormente e poi esteriormente, il senso della viva Fede, non confidando nella propria persona, ma attendendo tutto dalla Santa Volontà del Padre Celeste. Se non si prega con le mani giunte e non si accoglie il prossimo con il gesto puro delle mani giunte, con l’abbraccio delle mani giunte (ndr. che è l’abbraccio più casto e puro tra tutti), non possiamo diventare santi, non possiamo diventare persone autentiche, realizzate cristianamente, per appagare la sete d’infinito che esiste in noi, per intraprendere la giusta strada che conduce al Divino Maestro.


 


 

<<Solo una fiamma

 può accendere un’altra fiamma>>.

Con lo stesso Fuoco con cui Gesù Cristo ha acceso nei cuori dei Cristiani la scintilla della Fede, così essi devono accenderla nel cuore degli altri, testimoniandola con il loro esempio, con la loro azione, con il loro zelo.








La Verità

è divenire,

è desiderio di vivere

la Parola,

attingendo al Fuoco

dello Spirito Santo,

per trovare in noi

la Purezza della Luce,

che riscalda

il Cuore della Vita.







LA PREGHIERA

E' IL RESPIRO DELL'ANIMA

E DELLA VITA.


La Preghiera

deve condurci a Dio,

deve essere

contemplazione di Dio,

per prendere contatto con Dio,

per porre in Lui la fiducia

come figli di Dio.


( Papa Benedetto XVI )








 

 CRISTO RISORTO

E’ LA LUCE DELLA VITA.


 

CRISTO VITTORIOSO

E’ LA LUCE PERENNE DELL’UOMO.


 

CRISTO GLORIOSO

CI INDICA LA VIA DELLA LUCE,

PER SCONFIGGERE LE TENEBRE.

 





“Ma il Figlio dell'Uomo,

quando verrà,

troverà la Fede sulla terra?”

(Lc 18,8)



 

LA FEDE: A COSA SERVE?

Abituati come siamo a giudicare le cose sotto l’aspetto della loro utilità, ci domandiamo: a cosa serve la Fede? Quali vantaggi mi può portare? Non è, piuttosto, un ostacolo, una sorgente di dubbi e di scrupoli, una perdita di tempo? Oppure è qualcosa di più?


Invitiamo il lettore a cogliere, da questa breve sintesi, gli spunti per approfondire gli argomenti che riguardano la Fede, consultando alla fine il libro indicato sotto, sfogliandolo, leggendolo o scaricandolo online.

 

L’uomo, oggi, concentra la sua attenzione solo sul benessere terreno, derivante dai beni materiali, che minano e trasfigurano la natura dell’uomo, con il dilagante materialismo, l’egoistica ambizione del potere, l’avidità di guadagno, il diabolico orgoglio.

Rimanendo legato alla sua effimera esistenza, l’uomo non sa più riconoscere che  la sua vita, per quanto longeva, è sempre un tempo ridotto in confronto all’eternità!

Egli è talmente assorbito dalla routine giornaliera e da un diffuso materialismo, che non va al di là della logica e della ragione, in termini di spazio e di tempo, tanto da non saper alimentare la ‘scintilla divina’ che lo spinge all’elevazione, come l’albero che, per sua natura, adempie al compito di innalzarsi verso il cielo.

Se non fosse accecato dall’orgoglio umano, dovrebbe almeno ammettere che egli, proprio per la sua limitata condizione terrena, appartiene ad un altro Mondo, ad un altro Universo, dove sarà inevitabilmente trasportato, che va al di là di ogni immaginabile confine, in una dimensione divina, che conduce eternamente a Dio.

L’uomo contemporaneo, quando la sua fede non è essenziale, scintillante, ma vaga ed opaca, la considera un po’ come sottofondo, utile solo per scongiurare il terrore del nulla dopo la morte che aspetta dietro l’angolo. Questo è già un concetto che capovolge l’ordine dovuto alle cose, quindi concetto satanico, poiché la Verità sta esattamente all’opposto: Dio è la Verità, e la vita sulla terra, invece, è il sottofondo, nel senso che l’esistenza terrena ci è stata assegnata quale possibilità di elevazione verso il Vero, verso la Luce Divina.

L’uomo d’oggi sta privilegiando, con progressione infernale, il polo opposto, anteponendo -detto in parole povere- la Terra al Cielo, creando una pesante coltre di tenebre sempre più spessa, che imprigiona l’essere umano nella materia -elemento fisico pesante del pianeta-. Occorre alleggerire la zavorra per volare in alto.

Anche se con fatica, bisogna scalare sino in cima la ‘piramide’ della vita, poiché solo quando si è giunti al vertice si riesce a vedere l’intera base che la forma, per distinguerne i suoi quattro lati, in quanto rimanendo fermi a terra ne scorgiamo solo una faccia, con un singolo lato. E’ dall’alto, più vicini al Cielo, che si allarga la visione dell’insieme e del reale... della Verità.

Se il nostro Credo fosse soltanto legato alla cognizione razionale, quindi limitato al mondo fisico-materiale, non potrebbe raggiungere la Divinità, che sconfina in un’estensione infinita; tale è la Divinità per concetto, definizione, necessità.

Il Credo, quindi la Fede, deve essere accettata dominando con umiltà la passione per la ricerca sfrenata sul "perché di ogni cosa", cui l’uomo con la semplice ragione non può arrivare.

(Da alcune riflessioni sulle idee di Spiro Dalla Porta Xydias)


Se apriamo bene gli occhi - come ha fatto San Tommaso - ci accorgiamo che la Fede è necessaria: essa è Verità, è Vita, è Salvezza. In Essa non solo troviamo la pienezza della vita cristiana, ma la fortezza ed il conforto dell’Amore di Dio. Quante volte dovremmo ringraziare Dio per averci fatto questo dono, il dono della vita, del Suo Amore.

Paolo VI scriveva che: “la Fede toglie la disperazione, lo scetticismo, la ribellione, di cui l’uomo moderno, non più sostenuto dalla Fede, oggi è pervaso. Essa gli dà il senso della vita e delle cose, la speranza nelle azioni oneste, la forza di saper soffrire e di saper amare.”

Camillo Benso, Conte di Cavour, soleva dire: “Che cosa è l’uomo più felice senza la Fede? Un fiore in un bicchiere d’acqua, senza radici e senza durata.”

Cerchiamo di conoscere le ragioni della Fede. Approfondiamola ed alimentiamola, per saperla testimoniare con serenità, affinché Essa sia la nostra risposta alla Parola Divina.

Solo Dio può abbattere le frontiere che ostacolano la fratellanza tra i popoli. Solo la Bontà di Dio supera ogni male e ci aiuta a procedere con sicurezza lungo il cammino della vita.

(Dall’OSSERVATORE ROMANO -Aprile 2012-)



"Un uomo senza Fede

è come un viandante senza mèta,

uno che lotta

senza speranza di vittoria"

(Sant'Agostino)


 

Se la tua Fede vacilla

consulta il libro

LA SPERANZA NELLA VERITA’

che viene proposto di seguito

e che puoi scaricare on-line.


 

«   »



In occasione de

l’Anno della Fede,

indetto da

Sua Santità

Papa Benedetto XVI,

è stato presentato

un interessante libro

(che si può aprire e scaricare sotto)

valutato unico nel suo genere:


LA SPERANZA

NELLA VERITA’

ovvero

“Le ragioni della Speranza”


Un libro che può esorcizzare l’angoscia di un Mondo che sta affogando nell’amarezza, poiché non sa più dare risposte concrete sull’essenza della Vita, perdendo la fiducia nella Speranza.

I vari contenuti non poggiano su ipotesi, tantomeno su opinioni personali, facili da confutare, bensì sulle convinzioni scaturite da accurate analisi, che ne avvalorano le approfondite ricerche scientifiche.

L’essenza della Verità si valuta con la ragione, ma comprendere ed accettare la Parola di Dio richiede una viva ed incondizionata Fede; quando Questa aumenta in noi, essa ci trasfigura sorprendentemente in Gesù.



 

Vivere è sperare

e,

nella sofferenza,

non viene mai meno

la Speranza.

( Dai discorsi di San Pio da Pietrelcina )

 



Nota critica di una scrittrice

Il libro ”La Speranza nella Verità” affronta argomenti seri e profondi, di estrema attualità sul piano etico, dottrinale, scientifico e divulgativo.

L'autore ha l'apprezzabile merito di aver messo a disposizione dei lettori la sua formazione, affrontando anche temi scottanti che dividono le coscienze e creano confusione anche in contesti educativi e pedagogici.

Il tutto con uno stile accattivante e semplice nella sua chiarezza.

Questa pregevole opera può essere considerata un vademecum, una specie di prontuario cui attingere risposte, quando l'urgenza, non solo morale, ma anche politica e culturale, impone scelte rapide ai cattolici, ma anche alle persone che cercano la Verità.

 

Un libro da leggere e da consultare a tutte le età.

Antonia Chimenti

 2 Dicembre 2012

 ( vedi Biografia nel link C / 3 )


 

Per aprire,

sfogliare

e leggere il libro

LA SPERANZA NELLA VERITA'

cliccare nel riquadro qui sotto . . .


Per scaricarlo in pdf

cliccare subito sotto il riquadro.


Per scaricare il libro in pdf cliccare qui .



Per richieste e comunicazioni:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.





 


 



AVE SPERANZA NOSTRA,

AVE, BENIGNA E PIA,

AVE, PIENA DI GRAZIA,

O VERGINE MARIA.




 


 


 




 

Dio si è fatto “Mendicante”:

sta alla porta e bussa!

Ma l’uomo va incontro a Dio?

(cfr. Apocalisse 3,20)




 







Gesù bussa alla tua porta...

rispondi alla Sua chiamata,

ed abbi fiducia in Lui.



 

« Convertitevi e credete al Vangelo »

(Mc 1,15)




Unisciti alla nostra Preghiera

per alimentare la Fede

e ravvivare la spiritualità.


 



Condividi la nostra missione,

per essere anche tu

testimone dell'Amore

di Dio Padre.


 



Pace e serenità

Invocando Maria




Il Vangelo

riservato ai semplici



<< In quell’occasione Gesù prese a dire: “Ti ringrazio, o Padre, Signore del Cielo e della Terra, che hai tenuto nascoste queste cose ai saggi ed agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli, ai semplici. Sì, Padre, poiché così è piaciuto a Te. Tutto Mi è stato dato dal Padre Mio: nessuno conosce il Figlio se non il Padre e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio voglia rivelarLo. Venite a Me, voi tutti che siete affaticati ed oppressi, ed Io vi darò sollievo. Portate su di voi il Mio giogo ed imparate da Me che sono mite ed umile di cuore; e troverete ristoro per le vostre anime. Poiché il Mio giogo è soave e leggero è il Mio peso!” (Mt 11, 25-30 ) >>


 

Nello stupore dei semplici discepoli, Gesù, insegnando loro a pregare, pronunciò con tenera fiducia la parola “Abbà”, cioè “Padre”, contenuta nella Preghiera del “Padre Nostro”, la Preghiera abituale del cristiano. Tale Preghiera, proposta da Gesù, conferma la divina realtà della Paternità di Dio, l’Onnipotente Creatore di tutti gli uomini. Il Nostro Padre, Signore del Cielo e della Terra, ha scelto la Vergine Santissima ed il paziente e mite Giuseppe, sconosciuti, semplici ed umili, per rivelare la Sua Provvidenza. Attraverso la Vergine Maria, possiamo così giungere a conoscere Gesù, a valorizzare i Tesori della Sua Misericordia Divina per la nostra Redenzione.

 

Nominiamo santamente il Santo Nome di Dio.

Il Nome del Signore è Santo, è Potente, è Benedetto, è Sacro, è Venerabile e, per questo, è da pronunciare con Rispetto, con Riconoscenza, con Devozione, con Fede, con Amore.

Per quanto sopra

e nella consapevolezza della

Potenza Divina

Lodiamo e Benediciamo

il Padre

e

come ci ha insegnato

Gesù

possiamo pronunziare

-anche se indegnamente-

PADRE NOSTRO

CHE SEI NEI CIELI,

SIA SANTIFICATO

IL TUO NOME…



Santificare,

quindi,

significa Amare, Onorare, Lodare, Glorificare, Adorare con fervore,

rispettare il Santo Nome di Dio,

a differenza dei moderni teologi

che stanno divulgando l’abitudine

di rendere l’Immagine di Dio

e della Madre Santissima

a livello umano,

chiamandoLi

“Papà nostro che sei nei cieli…”

e “mamma nostra…”,

quasi a voler mettere

Dio Padre

al livello ed al posto

dell' "uomo papà"

e

la Madre di Dio

allo stesso livello

della "mamma terrena"!


Dall'alto della Croce,

Gesù ha esclamato:

<<Ecco tua Madre>>


Si invita a leggere i contenuti del link

CHI SIAMO



 

Così si è espressa

la Santissima Vergine Maria,

Nostra Madre Celeste:

"Dillo ai fratelli

di tutto il Mondo,

che mai un uomo

è così davvero uomo

come quando rispetta,

onora, adora con zelo

e devozione

il Signore,

piegando le ginocchia

davanti a Dio".


(Catalina Rivas)


"Benedetto il Glorioso

Immacolato Cuore

della Madre Vostra".

(30-05-1990)



 

Ad Jesum

per Mariam

 

 

 



 


 





LE BEATITUDINI


sono l’Orizzonte di Salvezza per ogni uomo,

il Cuore dell’Etica Cristiana,

che Gesù proclama come Base

per alimentare tutte le Virtù

(pazienza, perseveranza, fedeltà,

prudenza, umiltà, ubbidienza,

generosità, carità, coraggio ecc.);

sono il mezzo sicuro

per un cammino di Fede e di Speranza,

per giungere all’Unione intima

con Dio Padre,

Nostro Eterno ed Onnipotente Creatore.


Nelle dure prove,

nell'amarezza dei tradimenti,

nel difficile cammino della vita,

ricorda le sofferenze

della Sacra Famiglia.


Quando sentirai

il turbamento della sfiducia,

lo sconforto della tristezza,

il vuoto dell’abbandono…

…riempilo con la Preghiera,

che sarà offerta dalla

Santissima Vergine Maria

al Suo Divin Figlio Gesù.



 Innaffiamo ogni giorno

con l’acqua pura

della Preghiera

il delicato

ma variopinto

e profumato fiore

della Fede.



Preghiamo con la sincerità del cuore.

Preghiamo con la volontà del cuore.

Preghiamo con la fiducia del cuore.


Offriamo il Santo Rosario a Maria.



“ Pregate sempre il Rosario.

Pregatelo spesso, appena potete.

Satana cerca di distruggere questa preghiera

ma non ci riuscirà mai.

E’ una preghiera che regna su tutto e su tutti.

Lei ci ha insegnato a pregare con il Rosario,

come Gesù ci ha insegnato a pregare

Nostro Padre nei Cieli ”.

( San Pio da Pietrelcina )



“Pregate con costanza;

cercate di testimoniare la Fede

con zelo, con coraggio e con giustizia,

per essere umili portatori di Verità,

per far risplendere la Chiesa di Luce viva,

per santificare voi stessi ed il Mondo”.


 

Signore Gesù,

viviamo in tempi in cui

si esaltano l’efficienza,

la programmazione,

il tangibile risultato.

Questa non è la logica del Tuo Vangelo

e per questo noi Ti rendiamo grazie!

Restiamo nel nostro solco,

maceriamo nel silenzio,

maturiamo nel nascondimento,

certi che è questa l’unica via “efficiente”

che produce e continua a creare

un sorprendente dinamismo di amore!


(Fratel Michael Davide -frate cattolico-)



 


NELLO SMARRIMENTO,

RICORDA LA RESURREZIONE

DI LAZZARO, CHE RIVELA

LA DIVINITA’ DI GESU’.



Gesù pianse su Gerusalemme;

oggi piange sulla Sua Chiesa.


 

Gesù disse allora, piangendo:

Gerusalemme, Gerusalemme;

quante volte ho voluto riunire

i tuoi figli,

come la gallina riunisce i pulcini

sotto le sue ali e tu non hai voluto!.

(Vangelo di Luca 11, 29-32)



Clicca qui per accedere alla

PREGHIERA PER

LA SANTA MADRE CHIESA





A Te si deve la Lode, o Dio, in Sion;

a Te si sciolga il voto in Gerusalemme.

A Te, Che ascolti la Preghiera,

viene ogni mortale.

Beato chi Hai scelto e chiamato vicino,

abiterà nei Tuoi atri.

Ci sazieremo dei beni della Tua Casa,

della santità del Tuo Tempio.

-Salmo 64-


… Saranno ‘fuoco ardente’,

Ministri del Signore,

che metteranno dappertutto

il fuoco del Divino Amore.

Saranno ‘frecce’ acute

nella Mano potente di Maria,

per trafiggere,

come frecce in mano ad un eroe,

i Suoi nemici.

Porteranno nel cuore

l’oro dell’Amore,

l’incenso della Preghiera nello spirito

e la mirra della mortificazione nel corpo.

In ogni luogo saranno

il ‘Buon Profumo’ di Gesù Cristo

per i poveri ed i piccoli,

mentre saranno ‘odore di morte’

per i grandi, i ricchi

ed i superbi mondani.

Saranno i veri Apostoli

degli ultimi tempi …”.


(San Luigi Maria Grignon de Montfort, VD 56-58)

 



Venite, applaudiamo al Signore,

acclamiamo alla roccia della nostra salvezza.

Accostiamoci a Lui per renderGli grazie,

a Lui acclamiamo con canti di gioia.

-Salmo 94-


TORNA SU

Il Signore Regna,

esulti la Terra, gioiscano le isole tutte.

Nubi e tenebre Lo avvolgono,

giustizia e diritto sono la base del Suo Trono.

Sono confusi tutti gli adoratori di statue

e chi si gloria dei propri idoli.

Si prostrino a Lui tutti gli dèi!

Odiate il male, voi che amate il Signore:

Lui che custodisce la vita dei Suoi fedeli

li strapperà dalle mani degli empi.

Rallegratevi, giusti nel Signore,

rendete grazie al Suo Santo Nome.  

- Salmo 96 -



La Basilica di San Pietro,

Centro Universale

della Santa Madre Chiesa,

Cattolica, Apostolica, Romana,

sotto il Manto della Santa Madre Celeste,

Regina della Chiesa,

Regina di tutti i Popoli,

Regina del Mondo.



Seguiamo con fiducia il “Buon Pastore”,

mettiamo in pratica la Sua Parola.


Ascolta la mia voce, Signore:

spero sulla Tua Parola.





Preghiamo per il Sommo Pontefice,

il Bianco Padre, il Papa,

Sua Santità Benedetto XVI.


 


 


<< Da Dio non chiediamo qualche piccola

o grande cosa,

da Dio invochiamo il Dono Divino, (…).

Dobbiamo imparare sempre più

per quali cose possiamo pregare

e per quali non possiamo pregare,

perché possono essere espressioni

del mio egoismo.

Non posso pregare per cose

che sono nocive per gli altri,

o per cose che aiutano il mio egoismo,

la mia superbia.

Così il pregare, davanti agli occhi di Dio,

diventa un processo di purificazione

dei nostri pensieri,

dei nostri desideri. (…)

Solo in questo processo

di lenta purificazione,

di liberazione da noi stessi

e dalla volontà di avere solo noi stessi,

sta il cammino vero della vita,

si apre il cammino della gioia >>.

(Da una Lectio Divina di Sua Santità Benedetto XVI)


Allertiamo la Fede

con l’impegno spirituale



PREGHIERA     PENITENZA     EUCARESTIA

 

 

 


CONTEMPLIAMO

IL SACRIFICIO DI CRISTO

PER LA SALVEZZA DEL MONDO



ADORIAMO GESU’ VIVO

NEL SANTISSIMO SACRAMENTO

DELL’ALTARE


“Volto Santo di Cristo, Luce che rischiara le tenebre del dubbio e della tristezza, Vita che ha sconfitto per sempre il potere del male e della morte … rendici pellegrini di Dio in questo Mondo, assetati di infinito” [Sua Santità Benedetto XVI].



TORNA SU






Con cuore puro Consacriamoci

alla Santissima Vergine Maria,

Madre di Dio,

l ’Immacolata Concezione,

l’Assunta in Cielo,

la Regina del Mondo.



 


  



Per il cammino di formazione

è disponibile il libretto:




Vedi recensione nella pagina

I LIBRI DEL MOVIMENTO





La Santissima Vergine Maria,

Madre di Dio e

Nostra Madre Celeste,

l ’Immacolata Concezione,

l ‘Assunta in Cielo;

la Regina del Cielo e della Terra;

la Regina del Mondo,

la Regina della Chiesa,

l’Avvocata Nostra,

Corredentrice e Mediatrice,

per mezzo di Gesù,

di tutte le Divine Grazie.


La Vera Effige,

l’Immagine Taumaturga,

della

Beatissima Vergine

del Santo Rosario di Pompei,

La Santissima Madre Celeste,

La Regina Delle Vittorie.

 


Regina del Santo Rosario,

prega per noi.

TORNA SU




MESSAGGIO

 

Se hai paura dell’ignoto,

se sei ancora legato

agli effimeri progetti

della tua vita quotidiana,

rimandando la tua risposta

alla chiamata della Madre Celeste,

prega come noi,

nel silenzio della tua casa.


Se il tuo cuore è turbato

dalle intime divisioni,

dal troppo riflettere,

perché ancora coinvolto

dalle fallaci attrazioni del mondo,

prega con più costanza.


Se anche tu ti senti chiamato dal Signore,

se hai fatto qualche intima esperienza

e non puoi più fare a meno di seguirLo,

unisciti alla nostra Preghiera,

scoprendo come rimanere,

anche da solo,

spiritualmente abbandonato a Lui.


 

Solo così,

pur nell’incomprensione,

il tuo cammino terreno

sarà meno faticoso,

perché comprenderai

sempre di più te stesso,

sempre più il prossimo.


Solo così,

darai un senso logico

alla tua sofferenza,

offrendoti con più serenità

per il dolore del Mondo.


Solo così,

sapendo donare il tuo sacrificio,

parteciperai alla Passione di Gesù,

perché si possa compiere

il Progetto di Salvezza

del Cuore Immacolato di Maria.




La Preghiera

è una esigenza interiore dell’uomo,

è una fonte di immensa Grazia,

che da senso alla vita,

per trovare il conforto

della Presenza di Dio Padre.

Scoprire l’importanza

e la Potenza della Preghiera

è un traguardo spirituale

comune

a tutti gli uomini di Buona Volontà.

 



Clicca sotto e

Accedi alla pagina della

PREGHIERA PER LA CONVERSIONE




“Il tempo che impieghiamo nella preghiera,

Dio ce lo restituisce

con altrettante Benedizioni nelle nostre opere”.

(San Francesco di Sales)


TORNA SU


” L’uomo fa della vera scienza quando dimentica se stesso

e si affida interamente alla luce che dalla natura promana:

egli sa di non essere creatore di nulla

e che la sua grandezza è solo nella fedeltà

con cui accetta il vero ”.  

Enrico Medi

 

 

 


“Il mondo sta andando verso la rovina.

Gli uomini hanno abbandonato la giusta strada,

per avventurarsi in viottoli

che finiscono nel deserto della violenza...

Se non ritorneranno subito

ad abbeverarsi alla fonte dell'umiltà,

della carità e dell'amore,

sarà la catastrofe”.

( Padre Pio )


____________________________________________________

 


“Siamo figli di Dio e tali vogliamo rimanere.

Nessuno ci strapperà la Fede dal nostro cuore,

perché siamo stati rigenerati

dal Sangue di Gesù Cristo

Nostro Dio e Nostro Signore

e con Lui, per Lui ed in Lui

riporteremo vittoria".

 


(Da “Le Profezie di Padre Pio” -vedi pagina nel sito-)


 

________________________________________________________________

 

 





Non voi avete scelto Me,

ma Io ho scelto voi.

( Gv 15,16 )

 



 

Messaggio della Madonna a Medjugorje del 25 Settembre 2011


Cari figli, vi invito affinché questo tempo sia per tutti voi il tempo per testimoniare. Voi che vivete nell’amore di Dio e avete sperimentato i Suoi doni, testimoniateli con le vostre parole e con la vostra vita perchè siano gioia ed esortazione alla fede per gli altri. Io sono con voi e intercedo incessantemente presso Dio per tutti voi perché la vostra fede sia sempre viva, gioiosa enell’amore di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.


 



Gesù bussa alla tua porta!

Tu sei pronto a rispondere

con la tua testimonianza?










PACE E SERENITA’

 

Invocando Gesù,

Giuseppe e Maria.



 



 

 

 


UN INVITO PER PREPARARTI CON NOI

A RINGRAZIARE LA SS. VERGINE MARIA,

MADRE DI DIO E MADRE NOSTRA,

PER PREGARE, INVOCARE E LODARE,

CON DEVOZIONE, CON ZELO, CON FEDE,

DIO PADRE, L’ONNIPOTENTE CREATORE,

PER LA SALVEZZA DI TUTTI,

IN QUESTO TEMPO DI GRAZIA.


 


 


Lodato sempre sia

Il Santissimo Nome di

Gesù, Giuseppe e Maria.



Movimento Laico di Preghiera

Beato Bartolo Longo

__________________


Per comunicazioni,

suggerimenti e

richieste:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


G R A Z I E


______________________________


SI SUGGERISCE

DI VISITARE LE PAGINE


LA MADONNA

ED

IL SACRAMENTO DEL PERDONO

e

SOLDATI DI CRISTO


I LIBRI DEL MOVIMENTO





TORNA SU


Da tre Messaggi della Madonna

a Medjugorje

(2 Ottobre 2011 -Mirjana-, 25 Settembre 2011 - 5 Agosto 2011 -Ivan-)


Cari figli, anche oggi il Mio Cuore Materno vi invita alla Preghiera, ad un vostro rapporto personale con Dio Padre, alla gioia della Preghiera in Lui. Dio Padre non vi è lontano e non vi è sconosciuto. Egli vi si è mostrato per mezzo di Mio Figlio e vi Ha donato la vita, che è Mio Figlio. Perciò, figli Miei, non fatevi vincere dalle prove che vogliono separarvi da Dio Padre.

Pregate! Non cercate di avere famiglie e società senza di Lui. Pregate!

Pregate affinché la Bontà che viene solo da Mio Figlio, Che è la vera Bontà, inondi i vostri cuori. Solo cuori pieni di Bontà possono comprendere ed accogliere Dio Padre. Io continuerò a guidarvi. In modo particolare vi prego di non giudicare i vostri pastori. Figli Miei, dimenticate forse che Dio Padre li ha chiamati? Pregate!

(…) ----------------

Cari figli, vi invito affinché questo tempo sia per tutti voi il tempo per testimoniare. Voi che vivete nell’Amore di Dio e avete sperimentato i Suoi Doni, testimoniateli con le vostre parole e con la vostra vita, perché siano gioia ed esortazione alla Fede per gli altri. Io sono con voi ed intercedo incessantemente presso Dio per tutti voi, perché la vostra Fede sia sempre viva, gioiosa e nell’Amore di Dio.

(…) ----------------

 Cari figli, desidero invitare voi ed invitare tutti i giovani a partecipare oggi all'evangelizzazione del Mondo, a partecipare all'evangelizzazione delle famiglie. Cari figli, pregate, pregate, pregate. La Madre prega insieme a voi ed intercede presso Suo Figlio. Grazie, cari figli, perché anche oggi avete risposto alla mia chiamata.

 






 

 


 


 

 

Sottofondo

There seems to be an error with the player !

Cerca

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per scopi di marketing e servizi in linea con le tue preferenze.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Politica Privacy.

Io accetto i Cookie per questo sito