SiteGround web hosting Joomla Templates

Errore
  • XML Parsing Error at 1:137. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:137. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:354. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:137. Error 9: Invalid character

 

 

 

UNA PRECISAZIONE

SULL’ECUMENISMO

Stralcio da una tavola rotonda

di P. Giovanni Cavalcoli, OP


Una spiegazione di tale incresciosa situazione forse può essere data da una cattiva  interpretazione del Concilio, il quale, come si sa,fu indetto con lo scopo prevalente di offrire al mondo una dottrina costruttiva e positiva, moderando le condanne. Ma moderare non doveva essere inteso come sopprimere del tutto. E’ stato così che a questo punto ne approfittarono i neomodernisti (i cosiddetti “progressisti”), per sentirsi esonerati dal rifiutare gli errori di Lutero ed anzi per sentirsi autorizzati a chiamare vero ciò che è falso e ortodosso ciò che è eretico. Dispiace che questo chiaro richiamo di Padre Tomas sia stato poco ascoltato in gran parte della prassi ecumenica che si è attuata in questi ultimi decenni, contravvenendo peraltro allo stesso documento conciliare dedicato all’ecumenismo, l’Unitatis redintegratio, dove è detto esplicitamente che scopo ultimo dell’ecumenismo è ottenere, con l’aiuto di Dio, che i fratelli separati entrino nella Chiesa cattolica. Quella che una volta si chiamava “conversione”. E per ottenere questo fine non basta evidentemente evidenziare i punti di contatto, ma occorre continuare, seppur con  maggior garbo e maggiore carità di un tempo, a mostrar loro i propri errori, nella speranza che vogliano respingerli. Invece purtroppo è avvenuto in molti casi che non solo certi cattolici non hanno compiuto quest’opera di carità, ma hanno continuato a chiamarsi cattolici, essendo però di fatto divenuti quasi protestanti. Occorre che noi cattolici recuperiamo la tradizionale capacità che hanno avuto tanti nostri Santi, come S. Giovanni Nepomuceno, S. Pietro
Canisio, S. Francesco Saverio, S. Francesco di Sales o il Beato Marco d’Aviano, di condurre i fratelli protestanti a correggersi dai propri errori e ad entrare nella Chiesa cattolica. Finché, con l’aiuto dello Spirito Santo, non sapremo
riprendere quest’opera di grande carità, tutti i nostri bei voti e tutte le nostre preghiere allo Spirito Santo andranno a vuoto, perché Dio li giudicherà insinceri. La macchina dell’ecumenismo girerà a vuoto come le ruote di un’auto senza le catene sul ghiaccio. Padre Tyn è per tutti noi un forte appello in questo senso. Solo seguendo il suo esempio potremo avere risultati efficaci e dire di avere realizzato veramente il Concilio. «Andate in tutto il mondo e redicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato» (Mc 16, 15-16). Madre Teresa - Apostola della Carità Ecumenica.



«Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni
creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi
non crederà sarà condannato» (Mc 16, 15-16).




Madre Teresa

Apostola della Carità Ecumenica




MASSIME DI MADRE TERESA

Qual è…

Il giorno più bello: oggi.

La cosa più facile: sbagliarsi.

L’ostacolo più grande: la paura.

L’errore maggiore: arrendersi.

L’origine di tutti i mali: l’egoismo.

La distrazione più bella: il lavoro.

La peggiore sconfitta: lo scoraggiamento.

I migliori professori: i bambini.

Il bisogno principale: la comunicazione.

Ciò che ci fa più felici: essere utili agli altri.

Il mistero più grande: la morte.

Il difetto peggiore: il malumore.

La persona più pericolosa: il bugiardo.

Il sentimento più disastroso: il rancore.

Il regalo più bello: il perdono.

La cosa più indispensabile: la famiglia.

La rotta più veloce: quella giusta.

La sensazione più piacevole: la pace spirituale.

La protezione più efficace: il sorriso.

La migliore medicina: l’ottimismo.

La soddisfazione più grande:

aver fatto il proprio dovere.

La forza più poderosa del mondo: la Fede.

Le persone più necessarie: i genitori.

La più bella delle cose: l’Amore.


Madre Teresa di Calcutta

 

 

TORNA SU





 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per scopi di marketing e servizi in linea con le tue preferenze.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Politica Privacy.

Io accetto i Cookie per questo sito