SiteGround web hosting Joomla Templates

Errore
  • XML Parsing Error at 1:137. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:137. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:354. Error 9: Invalid character
  • XML Parsing Error at 1:137. Error 9: Invalid character

 

“La modernità consiste

nel mettere l’uomo al posto di Dio”


GLI ANTENATI

DEI MODERNI TEOLOGI


Giovedì 14 ottobre 2010

+ VANGELO (Lc 11,47-54)

Sarà chiesto conto del sangue di tutti i profeti: dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccarìa

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, che costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. Così voi testimoniate e approvate le opere

dei vostri padri: essi li uccisero e voi costruite. Per questo la sapienza di Dio ha detto: “Manderò loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e

perseguiteranno”, perché a questa generazione sia chiesto conto del sangue di tutti i profeti, versato fin dall’inizio del mondo: dal sangue di Abele fino al

sangue di Zaccarìa, che fu ucciso tra l’altare e il santuario. Sì, io vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione. Guai a voi, dottori della Legge, che

avete portato via la chiave della conoscenza; voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare voi l’avete impedito». Quando fu uscito di là, gli scribi e i

farisei cominciarono a trattarlo in modo ostile e a farlo parlare su molti argomenti, tendendogli insidie, per sorprenderlo in qualche parola uscita dalla sua

stessa bocca. Parola del Signore


Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Il periodo storico, che ci viene proposto in questi giorni, vede Gesù impegnato a lanciare guai contro gli ipocriti, i falsi devoti del Tempio, gli studiosi

(scribi) delle Scritture. Ricorda a tutti loro che le generazioni passate avevano ucciso i Profeti inviati da Dio.

Come potevano pensare bene di se stessi quando trasgredivano il Comandamento di non uccidere? È la perversa coscienza umana, capace di trovare per

sé le giustificazioni migliori ed addormentare la propria mente. L’amore lo calpestavano eppure riuscivano a trovare cavilli per attaccare Gesù. I cavilli

diventeranno pretesti per chiedere alla fine la morte di Gesù.

Vedete come è cattivo il cuore dell’uomo che non prega?

Tra coloro che non pregano ci sono molte brave persone, ma non puoi fidarti pienamente, perché non hanno una legge da osservare, non credono in un

Dio che vede tutto e che a tutti farà un Giudizio. E oggi è diventato ancora più difficile trovare vere amicizie, in quanto l’altruismo è stato sostituito

dall’egoismo, l’interesse personale viene collocato al primo posto.

Così facevano gli scribi. Gesù aveva sistemato i farisei, poi è passato ad ammonire i dottori della Legge, presuntuosi e corrotti. Nei loro insegnamenti si

ergevano a maestri della Parola di Dio ed affermavano che solo loro erano in grado di spiegarla, ma in realtà essi ingannavano perché manipolavano la

Scrittura secondo la personale convenienza.

Possiamo chiamarli modernisti del tempo di Gesù.

Gli scribi predicavano contro Gesù, insinuavano falsità e costruivano accuse totalmente inventate contro il Signore. Per questo, Egli li ammonisce non

appena ne ha l’occasione, espone la vera accusa contro essi, che è gravissima: voi non pensate a salvarvi l’anima ed impedite agli altri di salvarsi.

Questi scribi sono gli antenati di molti teologi di oggi!

“Guai a voi, dottori della Legge, che avete portato via la chiave della conoscenza”, in pratica hanno manomesso la verità delle Scritture per non essere

scoperti dai cittadini ed uccisi, come erano stati uccisi gli antichi Profeti che, però, obbedivano a Dio.

Questi scribi vogliono ripetere con Gesù lo stesso trattamento, fino a riuscire ad imporre la falsa accusa che porterà alla condanna di Gesù. Così si ripete lo

stesso trattamento verso i discepoli fedeli al Vangelo, nessuno è amato perché porta impresso nell’anima il Segno di Dio.

Mi ha scritto Pat Di Salvo, che vive a New York da 38 anni, e mi ha chiesto il discernimento sulle apparizioni della Madonna nel 1970 a Veronica Lueken a

Bayside Hills, un quartiere di New York. Sono messaggi molto forti per questa società senza Dio. Ne trascrivo alcuni.

«Ecco il Cuore di Mio Figlio straziato dalle offese degli uomini! La Mia mano è stanca di trattenere le tenebre. Io ho percorso il Mondo intero supplicando

che si facesse riparazione. I Miei richiami sono caduti in orecchi che non vogliono intendere, perché molti si sono lasciati accecare dai piaceri e dalla

ricerca delle ricchezze terrene.

Penitenza, riparazione, sacrificio ho chiesto ed ho pianto... Io ho scelto di restare sulla Terra come Mediatrice tra Dio e l'uomo.

Le Nostre lacrime sono per i giovani, vittime del cattivo esempio dei più grandi.

Errore e menzogna sono sulla Terra! Molti si perdono perché la società è basata sull'umanesimo, sul modernismo e sul satanismo.

L'accecamento del cuore e l'orgoglio dell'intelligenza hanno posto molti Sacerdoti sul cammino della dannazione. Il loro esempio trascinerà molti verso il

male. Ma anche essi possono salvarsi se si allontanano dalle abitudini mondane e ritornano alla preghiera, cacciando dai loro corpi i demoni che vi sono

entrati.

L'uomo deve smettere di fare ragionamenti per scusare i suoi peccati, perché peccato significa dannazione. Non vi sarà scusa.

Come sono pazzi quelli che scelgono il “cammino facile”, il cammino che conduce alle tenebre. Com'è triste vedere scambiare una vita di bellezza nel

Regno con il tormento della dannazione, nell'inferno con Lucifero.

Vi chiedete ancora perché vi ammoniamo, figli Miei? Per prepararvi a ciò che vi attende. Il Mondo sarà purificato dalla prova!

Vi saranno numerosi avvertimenti prima del castigo.

Il castigo e la purificazione saranno estesi a due parti del mondo».


Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Santa Messa e nel Santo Rosario.


Meditazione




www.gesuemaria.it

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per scopi di marketing e servizi in linea con le tue preferenze.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Politica Privacy.

Io accetto i Cookie per questo sito